collaborazioni-icon

 Collaborazione

 Dott.ssa

 Flora Galante

 

 

 

 

 

 

Da una prospettiva psicologica la sensazione fondamentale su cui si basa il rapporto con il cibo è il piacere, che rappresenta dunque un elemento imprescindibile per la costituzione di un efficace equilibrio alimentare. La nostra mente è in stretta relazione con gli aspetti fisiologici legati al corpo, dunque le necessità e le sensazioni che ne derivano vanno gestite e non represse, al fine di raggiungere una integrazione fra gli aspetti più razionali e quelli più viscerali della personalità, evitando in tal modo squilibri spesso responsabili di patologie. Pensiamo all’anoressia mentale, grave patologia basata sull’ astinenza alimentare, che crea una trappola psicologica molto complessa da scardinare.

“Nessuno può vivere senza il piacere” (Sant’Agostino)

 

Dott.sa Flora Galante

www.floragalante.it

 

 

collaborazioni-icon

 

 Collaborazione

 Dott.ssa Valeria

 Fratangeli

 

 

 

 

 

 

Psicologa e Psicoterapeuta attiva sul territorio di Acquapendente, Viterbo e Orvieto